Guida all’uso di PCSX2 – Emulatore PS2


PCSX2 – Guida all’uso

Questa guida tratta solamente la corretta installazione e configurazione dell’emulatore PCSX2 su sistema operativo Windows, la sua integrazione col frontend Hyperspin è stata trattata -> QUI.

Download di PCSX2

Dirigiamoci sul sito ufficiale di PCSX2 https://pcsx2.net/ dal menù in alto selezioniamo “Download Get PCSX2 here” e selezioniamo quindi il nostro sistema operativo, nel nostro caso Windows, per scaricare l’ultima release stabile disponibile.
Nonostante l’emulatore sia tuttora in costante sviluppo e ben supportato dai suoi programmatori il tempo tra una nuova release ed un altra può’ risultare molto lungo, anche di svariati anni.

Durante questo periodo di pseudo inattività è consigliabile quindi scaricare le versioni “Development” ovvero versioni dell’emulatore rese disponibili dagli stessi sviluppatori ad ogni modifica del programma e contenenti tutte le modifiche apportante al software fino a quel momento.
Vi basterà andare all’indirizzo https://pcsx2.net/download/development.html e dalla tabella cliccare sulla scritta “download!” posta sulla parte destra prima riga disponibile, quindi dalla pagina che si aprirà cliccare nuovamente sulla scritta “download” sempre sulla prima riga disponibile.

Potete notare leggendo la colonna “Age” con quanta assiduità vengano rilasciate nuove versioni development, immaginate quindi quante migliorie vengano apportate al programma ad esempio in un anno di sviluppo, migliorie che non sarebbero disponibili utilizzando le versioni tradizionali o “Stable”.

Guida alla configurazione dei plugin PCSX2

PCSX2 è un emulatore basato sull’utilizzo di plugin tenerò per ciò di spiegare in questa guida come configurali al meglio.

Estraete i file appena scaricati in una cartella a vostra scelta e cliccate sull’eseguibile “pcsx2.exe” per avviare l’emulatore.

PCSX2 - Primo avvio 1

partirà in automatico una finestra di configurazione del primo avvio, la prima finestra ci chiederà di scegliere la lingua da utilizzare, selezionate “italiano” dal menù a tendina e cliccate su “Avanti >”.

PCSX2 plugin selection

La finestra seguente ci chiede di confermare i plugin da utilizzare durante l’emulazione dei giochi.
Il campo “GS” indica i plugin video, molto importanti e cruciale selezionare quello più adatto alle nostre esigenze, “PAD” indica i plugin per i controlli, “SPU2” i plugin audio e “CDVD” quello del lettore cd/dvd della console.

Le restanti righe sono plugin per la maggior parte inutilizzati i addirittura inutili come il plugin per emulare le porte usb della console o la porta Firewire per internet.

Plugin Video

Una parte fondamentale di PCSX2 è composta dal plugin video ed è essenziale configurarlo al meglio seguendo questa piccola guida.
Osservando il menù a tendina della sezione “GS” noterete tre o più plugin apparentemente molto simili differenti solamente per la parte centrale e finale del nome.

Ogni plugin fa riferimento ad un set di istruzioni differente e avrà prestazioni differenti, in ordine dalla più lenta alla più veloce SSE2 > SSSE3 > SSE4.1 > AVX > AVX2.
Ogni processore supporta un determinato set di istruzioni, tipicamente più è nuovo il processore più sarà alto il numero di istruzioni supportate.

E’ importante quindi selezionare il plugin che fa riferimento al set di istruzioni più performante compatibile con la nostra CPU, se disponete di un pc relativamente nuovo, ad esempio una qualsiasi CPU Intel i3/5/7 o un AMD FX andate sul sicuro e selezionate AVX o AVX2 se il vostro PC contiene CPU Intel i3/5/7 serie 4XXX o superiore o AMD serie Excavator o i nuovi Ryzen.
se il vostro computer invece è più vecchio rassegnatevi a dover usare il plugin SSSE3 o addirittura SSE2 dato che non avete altre possibilità.

Configurazione

Scegliamo quindi il plugin video più adatto a noi e clicchiamo sul pulsante “Configura…” posto a lato.

PCSX2 Gsdx config

Qui dovremmo configurare a dovere il plugin video per ottenere i migliori risultati in base al computer che possediamo.
Come prima cosa scegliamo il Renderer selezionandolo dal relativo menù a tendina, le voci con la scritta (Hardware) consentono al programma di utilizzare anche la vostra GPU per elaborare le immagini ottenendo prestazioni migliori e permettendo anche di aumentare la risoluzione di gioco, (Software) viceversa affiderà al processore il compito di tradurre ed elaborare le istruzioni provenienti dalla nostra “finta” PS2, ottenendo così un immagine più fedele all’originale ma prestazioni inferiori e nessun upgrade grafico.

Dovrete poi scegliere tra OpenGL e Direct3D 9, 10 o 11, dipende dalla scheda video che possedete e dal sistema operativo, di norma gli utenti Windows possono scegliere tranquillamente il plugin Direct3D col numero più alto mentre OpenGL si adatta meglio agli utenti Linux.

Tipicamente se possediamo Windows potremo scegliere la voce “Direct3D (Hardware)”.

In Adapter se lo desideriamo possiamo scegliere la scheda video a cui affidare il carico di lavoro altrimenti lasciamo su “Default Hardware device”.
Lasciamo pure invariate le righe Interlacing e Texture Filtering.

Se abbiamo scelto un Renderer Hardware potremo inoltre migliorare la grafica modificando le voci Internal Resolution per aumentare la risoluzione e Anisotropic Filtering per applicare un ulteriore filtro grafico.

Lasciamo pure invariate il resto delle opzioni e selezionate ok per confermare le impostazioni e tornare al menù precedente.

Plugin dei Controlli

selezioniamo ora l’unica voce disponibile nel menù PAD ovvero Lilypad e premiamo “Configura…”

PCSX2 Lilypad mains config

Questa finestra potrebbe crearvi un po’ di confusione ma in realtà è più semplice di quel che sembra.
Sotto la sezione “Game Device APIs” potete abilitare o disabilitare l’uso di determinate periferiche in PCSX2, nella fattispecie “DirectInput” si riferisce a periferiche quali Mouse, Tastiere e Gamepad generici, “XInput” gestisce l’uso dei controller Xbox 360 e Xbox One mentre “Dualshock 3” come potete ben immaginare consente l’uso del controller Dualshock.

Immediatamente sotto alla voce “Pads” potete anche abilitare il Multitap così da poter gestire 4 controller invece che solamente 2.

Infine alla sezione “Device Diagnostics” troverete una lista di tutte le periferiche connesse al vostro pc e utilizzabili da PCSX2, se riscontrate problemi con i comandi e non vedete per esempio il vostro gamepad su questa lista significa che non è correttamente riconosciuto da Windows.

Vibrazione

Clicchiamo ora sulla scheda “Pad1” per accedere alla schermata di assegnazione dei controlli.

PCSX2 Lilypad pad1

A seconda del pad che utilizzate potreste trovare i controlli già assegnati o parzialmente inseriti, in ogni caso il pulsante “Quick Setup” posto in alto a destra vi permetterà di assegnare uno alla volta tutti i pulsanti al vostro pad (o tastiera) vi apparirà una riga di testo nella parte alta della finestra con la scritta “Please enter an input for” seguito dal nome del tasto, a questo punto vi basterà premere il relativo tasto sul pad per assegnarlo e proseguire col successivo.

In alternativa potete modificare i singoli pulsanti semplicemente cliccando sul relativo tasto sulla parte destra dello schermo.
In caso di problemi ai controlli potete inoltre verificare nella parte sinistra della finestra che il pulsante sia stato effettivamente configurato e appaia nella lista e che il nome del tasto sia corretto o che non sia stato assegnato due volte, cosa rara ma possibile!

Infine nella parte bassa della schermata alla voce “Add force feedback effect” possiamo configurare la vibrazione del controller.

PCSX2 forcefeedback config

Selezioniamo quindi la giusta periferica dal menù a tendina, se non sapete quale selezionare vi basterà guardare che nome appare nella prima colonna della tabella riassuntiva dei controlli sulla sinistra dello schermo, Cliccate su “Big motor” e successivamente selezionate una delle casella presenti, premete “Test” per verificare che tutto funzioni come desiderato e cliccate quindi su “Back to controls”. Ripetete il procedimento anche con “Small motor”, su un classico controller xbox Big motor va assegnato alla casella “Axis 1: slow motor” mentre Small motor a “Axis 2: Fast Motor”.

Se lo desiderate ripetete il procedimento con il pad2 e una volta terminata la procedura ricordatevi di cliccare su “Applica” per salvare le modifiche quindi su “ok” per tornare al menù precedente

Plugin Audio

L’unica voce disponibile qui è il plugin SPU2-X clicchiamo quindi su “configura…”

PCSX2 SPU2-X

Non ci sono molte opzioni da modificare qui e molte di queste non necessitano della nostra attenzione, possiamo invece modificare il setup delle nostre casse dall’ultima voce “Audio expansion Mode:” cambiandolo da Stereo a Quadrifonico, Surround 5.1, Surround 7.1 in base al sistema audio che possediamo.
Clicchiamo su “ok” per tornare al menù precedente.

Ulteriori opzioni

PCSX2 integra al suo interno la possibilità di caricare giochi in formato immagine ISO ma se intendete giocare titoli originali PS2 tramite il lettore dvd del vostro computer vi sarà utile configurare il plugin alla sezione CDVD, premendo il consueto pulsante “Configura…” vi apparirà una semplice finestra in cui selezionare tramite un menù a tendina la lettera corrispondente al vostro lettore dvd, selezionatela e premete “ok” per confermare e tornare al menù precedente.

Premiamo stavolta il pulsante “Avanti >” per procedere con l’ultimo passo, la scelta del BIOS.

Il BIOS

PCSX2 BIOS

Abbiamo quasi terminato la procedura guidata che ci porterà a configurare PCSX2 alla perfezione ma ci manca ancora una parte fondamentale ovvero il BIOS.

Come sempre non troverete link o materiale protetto dai diritti di autore su questo sito, dovrete quindi procurarvi da voi i file BIOS necessari (qualcuno ha detto google?) e l’unico metodo legale per ottenerli è estrarli direttamente da una Sony PS2 di vostra proprietà.

La lista sotto la voce “Seleziona ROM del BIOS” dovrebbe risaltarvi completamente vuota, è normale, vi basterà copiare i file del BIOS direttamente nella cartella BIOS di PCSX2 e cliccare su “aggiorna lista” per vederlo apparire nella finestra.
In alternativa se state conservando il BIOS in una cartella differente, per esempio perché già possedete una vecchia versione dell’emulatore e volete semplicemente controllare che progressi ha compiuto nello sviluppo, vi basterà cliccare su “Apri in file explorer” e selezionare la cartella contenente i file BIOS.

Una volta selezionato il BIOS dalla lista cliccate su “Fine” per terminare la procedura guidata.

Schermata principale di PCSX2

Una volta terminata la procedura guidata descritta poco fa’ nella guida, PCSX2 è praticamente pronto all’uso e vi apparirà finalmente la finestra principale del programma.

PCSX2 Main screen

Anche se il nome potrebbe cambiare in base alla versione che state utilizzando la struttura dei menù non cambia.
In Sistema troveremo li comandi per avviare i giochi ,la possibilità salvare e caricare gli state, di mettere in pausa e di abilitare le patch widescreen (dove possibile) per giocare in 16:9

CDVD ci permette di scegliere se caricare i giochi in formato ISO selezionandoli dall’apposito menù “Selettore ISO” o direttamente dal lettore selezionando la voce “Plugin”.

In Configurazione oltre a tutte le impostazioni già viste nella procedura guidata possiamo configurare a piacere i plugin e selezionarne di nuovi, mentre alla voce “Impostazioni Emulazione” troveremo ulteriori opzioni per velocizzare se necessario l’emulazione.
Quest’ultimo settore è ricco di dettagli prettamente tecnici e può’ risultare difficile da comprendere, se riscontrate eccessiva lentezza nel gioco e il vostro pc non ha la potenza necessaria potete provare a spostare lo slide posto in basso a sinistra, di norma settato su 1 o 2, verso destra, sappiate però che più alto sarà il numero più è possibile notare problemi e bug durante il gioco, non è consigliato andare oltre il 3.

Altra funzione utile presente nel menù Capture vi permetterà di salvare screenshot o registrare video delle vostre sessioni di gioco.

Avvio dei giochi

Proseguiamo la guida con la parte che tutti state aspettando, come avviare i giochi in PCSX2!

Dalla schermata principale del programma spostatevi su “CDVD > Selettore ISO > sfoglia” e selezionate la vostra immagine del gioco, tipicamente in formato ISO.

Andate ora su “Sistema > Avvio da ISO (Completo)” per avviare il gioco con il boot completo e rivivere l’emozione di veder apparire ancora una volta il menù principale della console.
In alternativa “Avvio da ISO (Veloce)” avvierà direttamente il gioco, utile per risparmiare tempo o per avviare giochi che si rifiutano di partire con il boot completo.

Un pensiero riguardo “Guida all’uso di PCSX2 – Emulatore PS2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *