Aggiornare il MAME correttamente!

Come ormai avrete intuito, il MAME riceve aggiornamenti costanti su base mensile, questi aggiornamenti vanno a toccare sia il software che le ROM e i BIOS, ad ogni versione del programma quindi corrisponde un suo specifico set di ROM e BIOS (da conservare gelosamente mi raccomando!).
Ma cosa succede se ad esempio se siamo fieri possessori di un set completo MAME 0.202, assemblato, testato e fixato con tanta fatica nel corso di mesi, e un bel giorno volessimo passare ad una versione più recente? Dobbiamo buttare tutto il nostro lavoro? riscaricare decine e decine di Gb di romset, bios e poi riconfigurare tutti i controlli e opzioni varie nella nova versione del programma? Certo è una possibilità ma c’è un altra strada da percorrere! tenterò di spiegarvi come aggiornare il MAME nella maniera più corretta e soprattutto senza perdere alcun dato.

Prima di partire

La prima cosa che ci serve conoscere è ovviamente la versione del MAME attualmente in ostro possesso, per fare questo dirigetevi nella cartella principale dell’emulatore e avviatelo, troverete la versione del programma nella prima riga in alto, in alternativa potete anche aprire il file “whatsnew.txt” e troverete sempre nella prima riga il numero che indica la versione del MAME.

Ora dobbiamo capire a che versione vogliamo aggiornare, dirigiamoci quindi sul sito ufficiale https://www.mamedev.org/ scorrendo la pagina controlliamo qual’è l’ultima versione disponibile e cliccando su download scarichiamo quella per la nostra piattaforma, in genere se non avete un vecchio PC o un altro sistema operativo potete andare sul sicuro con la versione Windows 64bit.
Vi troverete tra le mani un file con estensione .exe, i più esperti tra voi potrebbero andare in allarme dato che scaricare un file .exe direttamente da internet non è mai una buona idea dato l’alto rischio che contenga virus, ma questa volta potete andare tranquilli, il file non è altro che un archivio auto estraente e se lo avete scaricato dal sito ufficiale non correrete alcun rischio.

Ora che abbiamo capito che versione del MAME possediamo e ci siamo procurati la versione aggiornata del programma dobbiamo obbligatoriamente procurarci anche i pacchetti di aggiornamento per il nostro romset.

Vi servirà un pacchetto di update per ogni versione del MAME, ovvero se possediamo la 0.202 e dobbiamo aggiornare alla più recente 0.205, dovremo necessariamente possedere 3 pacchetti:
uno dalla 0.202 alla 0.203
un secondo dalla 0.203 alla 0.204
e un ultimo dalla 0.204 alle 0.205
e così via per ogni successiva versione.

Ma… problema! Io possiedo la 0.202, l’ultima versione è la 0.209 (esempio) ma io voglio aggiornare solamente fino alla 0.205 perché non mi interessa andare oltre per il momento, oppure non ho trovato i pacchetti di aggiornamento per le versioni successive, come posso fare?
Questo esempio pone un problema che potrebbe succedere a tutti, la soluzione è semplice:

rechiamoci sul sito ufficiale del mame https://www.mamedev.org/ e dalla barra in alto clicchiamo su “Downloads” e successivamente su “Previous Release”, questo vi porterà su una pagina del sito dove potete trovare tutte le precedenti versioni del MAME fino alla “preistorica” 0.1 del 1997. vi basterà scaricare le versione che vi interessa e usare quella come base per il vostro aggiornamento.
Una volta recuperati i file necessari vi ritroverete tra le mani uno o più file solitamente .zip che una volta aperto vi apparirà circa così

panoramica pacchetto aggiornamento MAME

questi sono tutti i file che sono stati modificati a causa del nuovo aggiornamento, ogni archivio zip è una rom del MAME e contiene SOLAMENTE i file modificati dall’aggiornamento, non basta quindi copiare e sovrascrivere il contenuto dell’archivio nella nostra cartella delle rom, anzi questo provocherebbe seri danni al nostro romset rendendo non funzionanti i titoli che avrete sovrascritto.
Occorre invece usare uno specifico software che unirà il pacchetto di aggiornamento al nostro romset alla perfezione conservando i file utili ed eliminando quelli ormai in disuso.

Questo software si chiama “clrmamepro” definito delle volte anche come “cmpro”, dirigiamoci sul sito ufficiale https://mamedev.emulab.it/clrmamepro/#downloads e scarichiamo l’ultima versione disponibile, 32 o 64bit scegliete voi. Procedete con l’installazione del programma e finalmente abbiamo completato i preparativi.

Siamo pronti per aggiornare il nostro MAME!

Iniziamo!

Prima parte: Aggiorniamo il software

Prima di fare tutto create per sicurezza una copia della cartella che attualmente contiene il vostro MAME, con questa procedura non rischiate nessuna perdita di dati ma è sempre meglio prevenire!

cartella MAME durante aggiornamento

Ora aprite il file archivio contenente la nuova versione dell’emulatore, nel nostro caso si tratta del file “mame0203b_64bit.exe”, ed estraete il suo contenuto direttamente dentro la cartella principale del MAME (NON la cartella contenente la copia di sicurezza!) e sovrascrivete tutti i file esistenti senza paura.
A questo punto è importante NON avviare per nessun motivo il software in quanto verrebbero cancellati tutti i file precedenti e perderemo tutte le nostre impostazioni. Dobbiamo prima fare un ulteriore step.

In soldoni usando il prompt dei comandi, dobbiamo posizionarci nella cartella del MAME ed eseguire il comando “mame64.exe -cc” per ricostruire i file necessari con le nostre impostazioni.
Se sapete usare il prompt dei comandi di windows non c’è bisogno che vi spieghi altro a riguardo, se invece non sapete nemmeno di cosa sto parlando, per voi c’è una soluzione più semplice.

Entriamo nella cartella dell’emulatore e cliccando col tasto destro sul file “mame64.exe” selezionate la voce “crea collegamento” questo creerà un collegamento al programma. Clicchiamo col tasto destro il file appena creato e selezioniamo “Proprietà”, quindi nella scheda “Collegamento” clicchiamo sulla riga “destinazione” e aggiungiamo a fine riga, dopo “mame64.exe”, la scritta “ -cc” comprensiva di spazio.
Clicchiamo quindi su Applica e su Ok.

shortcut to -cc mame.exe

Ora ci basterà avviare il file appena creato, apparirà una finestra nera solamente per pochi secondi, tutto regolare,
vi basterà avviare questo file una sola volta ad ogni aggiornamento per ricostruire i file necessari.

Potete ora verificare che tutto sia andato a buon fine avviando normalmente il MAME, troverete il numero della versione installata sulla prima riga in alto dello schermo (che se avete fatto tutto giusto coinciderà con la versione scaricata dal sito web) e noterete anche che tutte le vostre opzioni riguardanti video, audio, controlli e quant’altro sono tutte al loro posto.

Ora se tutto è andato secondo i piani, il software è stato correttamente aggiornato e potete procedere all’aggiornamento del romset,
in caso contrario avete sbagliato o saltato qualche passaggio, ricontrollate la procedura e se non trovare il problema commentate direttamente in questa pagina o via mail all’indirizzo problemi@robadapixel.it descrivendo il problema, sarò felice di aiutarvi e/o di aggiornare la guida al più presto!

Seconda parte: aggiorniamo il ROMSet

Passiamo quindi allo step successivo, dobbiamo aggiornare il nostro rom set utilizzando “clrmamepro”.
la procedura che segue sebbene sia stata scritta per aiutarvi ad aggiornare il MAME è da ritenersi valida anche nel caso vogliate riparare un rom set corrotto, vecchio o che magari avete per sbaglio cancellato parzialmente.
Vi basterà procurarvi in file corretti da integrare nel vostro romset e posizionarli in una cartella, e successivamente usare quella directory come “Add-paths” al posto degli update descritti di seguito.

Prepariamo il nostro pacchetto di update, nel nostro caso il file “MAME 0203 update.zip” ed estraiamo il contenuto in una cartella.
A seconda di cosa è composto l’aggiornamento o del sito dal quale è stato scaricato potete trovare delle situazioni differenti ma generalmente sarà sempre così composto:
– le ROM sottoforma di numerosi archivi .zip uno per ogni gioco da aggiornare, è importante non estrali nuovamente, il MAME utilizzerà proprio questi file zip;
– una eventuale cartella “SL” o “Software List” contenente materiale non inerente al mondo arcade per esempio console o PC gaming, generalmente preferisco cancellarla subito dato che esistono altri numerosi emulatori specifici per le varie console e non vedo il motivo di conservarle anche nel MAME occupando spazio;
– Una cartella “CHD” oppure una cartella per ogni gioco che ne necessita aggiornamenti di questo tipo. sono diversi dai file .zip delle ROM, è importante tenerli separati in un apposita cartella così da non fare confusione in fare di aggiornamento;

Avviamo il software “Clrmamepro”, che avete precedentemente installato, tramite l’eseguibile “cmpro64.exe” e vedrete subito questa finestra che ci avverte dei prossimi step da fare per usare correttamente il software.

prima finestra clrmame

Premiamo ok senza paura e apparirà la finestra del “Profiler”, dobbiamo creare un profilo per il nostro MAME, clicchiamo quindi su “Create” e nella riga “Filename” clicchiamo sui tre puntini e andiamo a selezionare il file “mame64.exe” aggiornato (non il backup), se volete nella riga “description” aggiungete la versione attuale del software giusto per praticità.
Clicchiamo su “Create Profile” e successivamente su “OK”.
Noterete che ora è apparso un profilo nella finestra del profiler, selezioniamolo e clicchiamo su “Load / Update”.

Il programma ci avvertirà che è necessario un aggiornamento del suo database, clicchiamo su ok senza paura.
Clrmamepro analizzerà ora il file “mame64.exe” per capire a che versione sia e importerà il suo database,
Dovremmo cambiare profilo ad ogni futuro aggiornamento dato che il programma dovrà necessariamente analizzare il file “mame64.exe” per capire come aggiornare correttamente il tutto.
Lasciamo quindi che il pc completi il lavoro e clicchiamo tranquillamente su “No” a questa finestra.

seconda finestra clrmame

Ci appariranno tre finestre nel corso del lavoro, clicchiamo su “ok to All” a tutte e tre, allo stato attuale non ci è di molta importanza.

menù principale clrmame

La finestra che vi apparirà è il menù principale di clrmamepro, non vi spiegherò tutte le sue funzioni, noi useremo solamente la funzione “Rebuilder” per unire in maniera sicura il nostro romset ai vari pacchetti di update.
La funzione scanner tuttavia è molto utile, riesce a identificare eventuali problemi all’interno del nostro romset quali nomi errati, file mancanti o corrotti e simili.
Diamo per scontato che chi sta leggendo questa guida stia lavorando su un romset serio e affidabile, non deve necessariamente essere un lavoro impeccabile.
Sentitevi liberi tuttavia di fare delle prove, avviandolo, nella sezione in basso a sinistra noterete due colonne “Check” e “Fix”, togliete tutte le spunte alla colonna “Fix” e il software si limiterà a fare un controllo della situazione senza però modificare nessun file, potete così controllare effettivamente quale sia lo stato di salute del vostro romset e successivamente usare il rebuilder per tentare di riparare il tutto.

Clicchiamo su “Settings” e dal menù a tendina in alto a sinistra scegliamo la voce “ROM-paths”, clicchiamo quindi sul pulsante “Add…” e selezioniamo la cartella contenente il nostro romset (potrebbe volerci un po’ se la cartella è di grandi dimensioni il software potrebbe bloccarsi qualche secondo).
Selezioniamo ora dal menù a tendina la voce “Add-Paths” e sempre col pulsante “Add…” andiamo a selezionare le cartella contenente il nostro pacchetto di update (che abbiamo estratto poco fa’).
Una volta fatto clicchiamo su “Save as Def.” e chiudiamo la finestra tramite la x in alto a destra.

Siamo pronti a fare il passo finale e aggiornare finalmente le nostre rom, ma prima una precisazione.
Il rebuilder ricostruisce solamente le rom necessarie mentre allo stato attuale non tocca minimamente i file CHD.
Questo vuol dire che dovete copiare manualmente le cartelle dei CHD dentro il vostro romset ed eventualmente poi fare una scansione con lo strumento scanner per rilevare eventuali errori a riguardo.
Per fare ciò assicuratevi, al contrario di quanto indicato con i file delle ROM, di estrarre in una apposita cartella ogni archivio zip riguardante i CHD.
Ogni cartella dovrà rigorosamente avere lo stesso identico nome del file da cui proviene e al suo interno ospiterà i file che erano precedentemente contenuti nel file rachivio.
Una volta copiati tutte le cartelle CHD il vostro romset dovrebbe apparire circa così, una serie di cartelle e file zip.

cartella di aggiornamento

Torniamo quindi al menù principale di clrmamepro e avviamo lo strumento “rebuilder”, mettiamo poi il segno di spunta alla voce “Use Add-paths”, e nella parte destra della finestra, sotto “Destination” spuntiamo anche “Use 1st rompath”.
La finestra dovrebbe apparire così ora:

schermata rebuilder

Se abbiamo un solo pacchetto da applicare possiamo anche non configurare nessun “Add-paths”, non spuntare la casella e inserire invece il percorso alla singola cartella nella riga “Source”.
Clicchiamo ora su “Rebuild” e attendiamo il completamento del lavoro al termine del quale il nostro romset sarà correttamente aggiornato.

Se siete arrivati a questo punto della guida avete raggiunto il vostro obiettivo, avete correttamente aggiornato il MAME.
Fate delle prova con qualche gioco random e se vi sembra tutto ok cancellate pure la copia di backup del MAME fatta ad inizio guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *